Attività cicloturistica

Siamo nati proprio come cicloturisti con questo spirito abbiamo agito pur dando spazio al ciclismo agonistico. Partecipare alle cicloturistiche era una grande gioia, un'esperienza nuova. Poche erano le domeniche libere da impegni in trasferte più o meno lontane per partecipare a cicloturistiche organizzate dalle Società della regione e fuori.  L'entusiasmo contagiava tutti. Il C.C. Gardolo per primo ha organizzato "ONZI LA BICI" che doveva diventare e resistere per 20 anni. Viene ricordata ancora oggi come la più classica delle cicloturistiche. Alla prima edizione (1976) quasi cinquecento partecipanti. 

L'anno della nascita "ufficiale" 1976 (in quanto da più di due anni si pedalava più o meno organizzati) è coinciso con il boom del ciclismo, e il Sodalizio gardolese ha conquistato il primo posto nel Campionato Regionale di Cicloturismo.  Cicloturismo era ed è ancora oltre che sano divertimento fisico, anche momento di cultura. Lo dimostra l'inserimento nelle cicloturistiche di visite a castelli, musei, cantine, stabilimenti, ecc. Sulla scia della grande partecipazione a Onzi la Bici, la classica di primavera, è stata inventata la consorella cicloturistica di chiusura "GRAZIE BICI", al termine dell'attività annuale ciclistica.
Per venti anni queste due manifestazioni, che erano entrate nella simpatia di ciclisti di tutte le età e di ambo i sessi, hanno tenuto banco nel settore, anche se gli entusiasmi col passare degli anni hanno ceduto un po.  Hanno ceduto ma non disatteso nell'intento, che era quello di divulgare lo sport del ciclismo e di avvicinare tutti alla bicicletta. Infatti oggi sono nate nuove e più interessanti forme di cicloturismo. Le granfondo, le Randonne ne sono la testimonianza più diretta. Sempre più soci sono attratti da queste iniziative e le affrontano con coraggio e spirito non competitivo. Sono frequenti anche le uscite settimanali di gruppi di soci che, stabilito un itinerario, si organizzano con mezzi propri o con i mezzi della società, e affrontano strade e salite che sono entrate nella storia del ciclismo internazionale.
Il motto che ci contraddistingue recita:
"DUE RUOTE PER RIEMPIR LE ORE VUOTE"

Galleria immagini

Newsletters

iscriviti alle newsletter e riceverai in formazioni direttamente nella tua e-mail
Nome e cognome:
E-mail:
Categoria:

 

Il giornalino

Ogni mese pubblichiamo il giornalino "C.C. Gardolo notizie" . Con questo link puoi leggere l'ultimo numero pubblicato

Apri il giornalino